logo

Accessi e Rifornimenti

Auto_Tag® costituisce una validissima soluzione per
il controllo degli accessi di veicoli e persone ad aree riservate
attraverso anche l'utilizzo della tecnologia del transponder passivo in radiofrequenza

Le piccole dimensioni del transponder, l'ampio campo di rilevamento e la facilità d'uso rispetto a tessere magnetiche, chiavi, tessere ottiche, rappresentano i punti di forza del sistema che comunque è predisposto per funzionare con tutte le tecnologie utilizzate per l'identificazione automatica.

IL SISTEMA CONSENTE DI

  • Conseguire un efficace controllo dei transiti dei veicoli e delle persone tramite varchi d’ingresso/uscita automatici controllati elettronicamente.
  • Predisporre un sistema rapido, affidabile ed automatico per il controllo dei veicoli presso le aree di rifornimento con l’identificazione dell’addetto all’erogazione del carburante, la raccolta del chilometraggio del veicolo, l’abilitazione della testata di erogazione e l’associazione al veicolo rifornito di tutti i dati raccolti.
  • Controllare il transito dei veicoli ai "varchi tecnici" delle rimesse (lavaggio, officine, ecc.), per il controllo della gestione degli interventi di cura e manutenzione dei mezzi.
  • Memorizzare e gestire centralmente i dati raccolti.
  • Rilevare le presenze dei dipendenti.
  • Realizzare un sistema aperto e predisposto alla futura installazione di altri punti di rilevamento del transito veicoli.

Tecnologia a Transponder

L’applicazione della tecnologia a transponder comporta notevoli vantaggi rispetto
alle tecnologie alternative e più tradizionali oggi utilizzate, soprattutto in termini di flessibilità di gestione del sistema
e di economia e comodità di installazione/disinstallazione dei dispositivi.

La produzione diretta dei sottosistemi illustrati, ad eccezione di alcune componenti di cui abbiamo disponibilità grazie alla collaborazione diretta con primarie ditte produttrici, ci consente un completo controllo del ciclo realizzativo e quindi garantisce la possibilità di avviare specifici studi e realizzazioni per poter soddisfare anche esigenze particolari dell’utente.

Il sistema si basa sull'adozione della tecnologia del transponder passivo operante in radiofrequenza e quindi senza necessità di contatto fra sistema di lettura e dispositivo di identificazione.

Il transponder rappresenta l'ultima evoluzione nell'ambito dei sistemi di identificazione in radiofrequenza, in quanto mette a disposizione un metodo versatile di riconoscimento e registrazione dati per un ampio campo di applicazioni.

Le dimensioni molto contenute dei dispositivi di riconoscimento, il loro esteso campo di rilevamento e la mancanza di usura legata all’operatività a distanza (senza contatto) costituiscono i principali punti di forza nell'identificazione mediante apparecchiature elettroniche.

Il Transponder, denominato in alternativa TAG, consiste essenzialmente di un microchip ed un avvolgimento elettromagnetico a spirale sigillati in diversi possibili formati, anche se le caratteristiche di miniaturizzazione del microchip del tag ne consentono l'inserimento in un qualunque contenitore.

Funzionalità del Sistema

E' stato realizzato un sistema integrato per il riconoscimento dei mezzi e delle persone quali afferenti ad una o più sedi/deposito/rimessa, nell'ambito di vari punti fondamentali del percorso, ed in particolare presso:

  • Ingresso ed uscita veicolari e pedonali
  • Terminali per la rilevazione delle presenze
  • Rifornimento carburanti
  • Varchi tecnici
  • Rimessaggio
  • Impianto di lavaggio
  • In prossimità di semafori stradali con abilitazione al transito

Il riconoscimento automatico dei mezzi ed il conseguente accesso ai servizi elencati viene garantito dal riconoscimento automatico a distanza di un TAG codificato in modo univoco per ciascun veicolo e ad esso associato permanentemente, e del badge personale del conducente del mezzo e/o dell’utente del servizio controllato.

Oltre alla dotazione di badge per ciascun conducente, su ciascun mezzo deve quindi essere installato in posizione adeguata nella parte inferiore del veicolo un tag identificativo. Quest’ultimo consente al mezzo, quando transita sulle antenne interrate collocate nel manto stradale sulle corsie di transito ai varchi corrispondenti, di ottenere l’abilitazione al transito, mediante l’apertura di una barriera, l’azionamento a Verde di un semaforo, ecc., registrando e memorizzando così l'ingresso o l'uscita e/o abilitando la fruizione del rifornimento o di altri servizi (es. lavaggio, officina, ecc.).

Ingresso / Uscita

Lo scopo dell'installazione di un sistema di riconoscimento automatico dei mezzi in transito presso un varco è duplice poichè, oltre a consentire l'apertura automatica della barriera di chiusura al solo approssimarsi del veicolo, permette di sapere in ogni istante con esattezza se il veicolo stesso è ancora presente nell'area del deposito oppure se ne sia già uscito. Tale funzione, associata al possibile impiego di un terminale dedicato installato presso l'officina, consente di conoscere precisamente in ogni istante se un veicolo sia disponibile per il servizio e dove esso sia temporaneamente dislocato.

Operativamente quindi non appena un veicolo, correttamente dotato di TAG, si avvicina al varco principale, sia in direzione di ingresso che di uscita, transita in una zona della corsia nella quale e' stata integrata nel manto di asfalto una apposita antenna in grado di eccitare il tag e farsi pertanto inviare le informazioni in esso contenute. Tali dati vengono analizzati dal sistema, che verifica l'appartenenza del codice a quelli previsti. In caso affermativo, viene memorizzata una pre-abilitazione al sistema di apertura della sbarra competente la corsia percorsa dal veicolo riconosciuto. Se previsto, l’autista del mezzo esibirà quindi la propria tessera al finestrino, senza sporgere il braccio né arrestare completamente il mezzo stesso, attivando l’apertura automatica della barriera (o l’azionamento a verde di un semaforo). Quest’ultima verrà riportata allo stato di chiusura originale soltanto dopo il transito completo del mezzo.

Tutti i dati delle transazioni effettuate, ovvero dei transiti in entrambi i sensi, vengono registrati a livello di calcolatore centrale con le indicazioni di:

  • DATA
  • ORA
  • TRANSPONDER
  • BADGE

Rifornimento dei mezzi

Con il sistema di gestione e controllo dei rifornimenti si possono gestire pompe per l'erogazione del carburante e/o per l'erogazione dell'olio motore e di altri fluidi, distribuite su una o più isole di separazione fra le corsie di rifornimento.
Il sistema di controllo si integra con i dispositivi di erogazione ed i sensori per la determinazione del flusso, con opportuni segnali come di seguito descritti.
Quando un veicolo, dotato del necessario TAG di riconoscimento, si inserisce in una delle corsie servite dalle colonnine di distribuzione dei carburanti ed oli, transita sopra un'antenna opportunamente posizionata sotto la superficie stradale all’inizio della corsia stessa.
In tal modo il tag, opportunamente sollecitato dall’antenna stessa, trasmette il proprio codice identificativo al sistema locale di riconoscimento, il quale provvede a verificarne la correttezza ed a comunicarlo al sistema di gestione della corsia interessata.

Il sistema di gestione di ciascuna corsia è alloggiato in una colonna verticale comprendente:

  • Processore di controllo ed abilitazione erogazione
  • Antenna a pannello per il riconoscimento operatore
  • Decodificatore TAG personale
  • Tastiera semplificata per immissione dati
  • Display LCD per interazione col sistema
  • Sistema di alimentazione elettrica con batteria a protezione dei dati

Non appena l'antenna abbia rilevato la presenza di un mezzo, il sistema provvede ad attivare la segnalazione Rossa del semaforo d'accesso alla corsia, che fino a quel momento era attivo sul Verde.
Un operatore si avvicinerà alla colonna di gestione della corsia e si farà riconoscere dal sistema locale semplicemente avvicinando la sua tessera personale TAG alla piccola antenna a pannello presente sulla colonna stessa.
L'operazione di riconoscimento dell'operatore consente di passare alla successiva fase di inserimento del chilometraggio del mezzo da rifornire sulla tastiera del sistema.
Il mancato inserimento di questo dato porterà al bloccaggio dell'erogazione poiché quest’informazione è basilare per una corretta gestione della manutenzione del veicolo, per il calcolo dei consumi e, non ultimo, per il controllo di eventuali consumi anomali.
Eseguite correttamente tutte le precedenti operazioni, il sistema richiede se si desidera il rifornimento di carburante o di altri fluidi fornendo a tale fine un'indicazione visiva di quale pompa si deve utilizzare per il rifornimento.

La pompa selezionata dal sistema potrà essere automaticamente correlata alla posizione del tappo del serbatoio del mezzo da rifornire (tipicamente "tappo davanti" o "tappo dietro"). Tale informazione può infatti essere memorizzata nell’archivio anagrafico dei mezzi e venire pertanto resa disponibile alle postazioni di controllo dei rifornimenti.
Potrebbe verificarsi che la pompa che deve essere selezionata sia in realtà già impegnata per un altro veicolo su di una corsia adiacente; in tal caso l'abilitazione non ha luogo fino a che il primo mezzo non ha completato il rifornimento

Durante il rifornimento il processore di controllo acquisisce i segnali provenienti dal sensore di misurazione del flusso installato sulla pompa attivata, ed e' quindi in grado di determinare la quantità di fluido erogato.
Terminato il rifornimento sarà possibile, ritornando alla colonna di gestione, richiedere per il medesimo veicolo anche altre erogazioni.

Terminate le operazioni il sistema avrà immagazzinato i seguenti dati:

  • Data ed Ora dell'operazione
  • Codice del veicolo
  • Codice dell'operatore
  • Km percorsi
  • Litri erogati per ogni tipologia di fluido

che verranno inviati automaticamente al sistema di gestione per l'archiviazione.
Il veicolo, terminata l’operazione, uscendo dalla corsia solleciterà un rilevatore magnetico dando quindi al sistema di gestione l’informazione di ripristinare la situazione iniziale, riportando quindi la segnalazione Verde di via libera sul semaforo di accesso alla corsia.

Come eccezione di funzionamento può essere previsto che il sistema di erogazione venga utilizzato anche per il riempimento di taniche o di altri contenitori non dotati di TAG; in tali casi si deve fare accesso diretto alla colonna di gestione, richiedere mediante tastiera la prevista opzione d'uso, farsi riconoscere mediante il proprio TAG personale e tramite un codice segreto di abilitazione (PIN).

Ricevute queste informazioni, il sistema abilita una pompa dalla quale si può prelevare il dovuto, ritornando poi alla colonna di gestione per concludere l'operazione.

Tutti i dati dell'operazione compiuta vengono comunque registrati dal sistema.